IL TESORO NASCOSTO DEI PICCOLI EDITORI

Con questo titolo è uscito il 23 gennaio scorso sul Corriere della Sera l'articolo di Claudio Magris sulle piccole case editrici d'Italia, che si oppongono alla dittatura «soft» nel mercato dei libri con la loro tenacia ed indipendenza. leggi articolo sul corriere

Claudio Magris, uno dei maggiori intellettuali e letterati dell'Italia odierna, non ha bisogno di essere presentato, basta solo il suo nome per farci credere in ciò che afferma: i grandi editori pensano di più al guadagno che al valore letterario, loro cercano i nomi, non importa se validi o no.
In altre parole si legge ciò che viene imposto e non ciò che si vorrebbe leggere.
I piccoli editori però seguono coraggiosamente le loro scelte. Purtroppo, come dice Magris, è difficile comperare un libro che non si sa nemmeno che esiste perché i libri dei piccoli editori giacciono sepolti sotto la pila degli scrittori pubblicizzati, poco importa se buoni o no.

Questo articolo ha un significato speciale per la nostra comunità perché Magris cita alcuni di questi editori dedicandosi soprattutto alle Edizioni Hefti, a Ljiljana Avirović,’eccellente traduttrice dal croato in italiano e viceversa ed alla professoressa di lingua croata all'Università Cattolica di Milano, Marina Lipovac Gatti, che ha scritto La grammatica croata (Hrvatska gramatika) e l' Antologia della poesia croata contemporanea (Antologija hrvatske suvremene poezije).
Claudio Magris ha sottolineato la particolare sensibilità di Hefti Edizioni per il dialogo secolare tra le due sponde dell' Adriatico, un dialogo estremamente libero che permetteva agli scrittori di scrivere nella lingua croata, latina o italiana arrichendo in tal modo entrambe le coste. Le edizioni Hefti proseguono sulla stessa via.
Hanno presentato all'Italia gli eccellenti scrittori croati da Marko Marulić fino ai formidabili narratori del mare come Ranko Marinković oppure Slobodan Novak.
Edizioni Hefti hanno edito per primi in Italia il Breviario Mediterraneo di Predrag Matvejević e ripresentato Dante e Petrarca al lettore croato.
Ecco questo è il dialogo che dobbiamo continuare soprattutto noi che viviamo tra queste due sponde.
E' l'unico modo per mantenere il meraviglioso e vario tesoro culturale dell'Europa.

Skriveno blago malih izdavača

Pod ovim naslovom (Il tesoro nascosto dei piccoli editori) izašao je 23 siječnja ove godine članak Claudija Magrisa u novinama Corriere della Sera o malim izdavačkim kućama Italije, koje se svojom nezavisnošću i upornošću protive tržišnoj «soft» diktaturi.

Claudija Magrisa, jednog od najvećih intelektualaca i književnika današnje Italije, ne treba posebno predstavljati, već samo njegovo ime dovoljno je da vjerujemo u ono što kaže: veliki izdavači misle više na zaradu nego na književnu vrijednost, traže imena, književno umijeće je manje zanimljivo. Drugim riječima ne čita se ono što bi se željelo nego ono što je nametnuto. A mali izdavači hrabro slijede svoje izbore. Ali nažalost, kako kaže Magris, teško je kupiti knjigu za koju se i ne zna da postoji jer knjige malih izdavača leže zakopane pod gomilom razvikanih pisaca, nije važno vrijednih ili ne.

Ovaj članak za našu zajednicu ima posebno značenje jer Magris spominje nekoliko takovih malih izdavača od kojih posebno izdvaja Edizioni Hefti, izvanrednu prevoditeljicu s hrvatskog na talijanski i obratno Ljiljanu Avirović, te profesoricu Marinu Lipovac Gatti koja je predavala hrvatski jezik na poznatom milanskom univerzitetu La Cattolica i koja je napisala Hrvatsku gramatiku (La grammatica croata) kao i Antologiju hrvatske suvremene poezije (Antologia della poesia croata contemporanea). Claudio Magris potcrtao je vanredni sluh Hefti Edizioni za stoljetni dialog između dvije obale Jadrana koji je odisao neizmjernom slobodom i dozvoljavao piscima da pišu na hrvatskom, latinskom i talijanskom jeziku, a što je istovremeno obogaćavalo obje obale. Tim tragom nastavljaju djelovati i Edizioni Hefti. Predstavile su Italiji izvanredne hrvatske pisce počevši od Marka Marulića pa do sjajnih pripovjedača mora poput Ranka Marinkovića ili Slobodana Novaka. Edizioni Hefti prve su izdale Breviario Mediterraneo Predraga Matvejevića, ali isto tako su Dante i Petrarca nanovo predstavljeni hrvatskom čitatelju. Eto to je dialog koji moramo nastavljati pogotovo mi koji živimo između ovih dvaju zemalja, jedini način da očuvamo ovo prekrasno raznoliko kulturno blago Europe.

Data: 
20 febbraio 2015
Fonte: 
corriere della sera
comunità croata di milano